Porsche 911 R: pura e diretta, per emozioni estreme

Non è una semplice vettura sportiva, è molto di più: è il modello R che fa la differenza. E’ la 911 che toglierà il sonno al fortunato proprietario. E’ il motivo per cui, anche dopo una dura settimana di lavoro, la domenica ci si alzerà alle 6 del mattino. E’ il ricordo dell’infanzia perduta. Profuma di benzina, asfalto e circuito. Una vettura sportiva autentica. Una 911 in forma pura. E’ tornata: in una serie limitata a solo 991 esemplari.


Ha il fascino di un orologio analogico, è sincera e diretta. Una purista ineguagliabile. Con il pilota al centro. E’ un orgoglioso simbolo della cultura dell’auto sportiva.

E’ la nuova 911 R.

Un tributo. Una rinascita. Un sogno d’infanzia. Una 911 direttamente da Flacht. La nuova 911 R è tutto questo insieme. Design e carrozzeria sono ispirati a quelli della 911 GT3. Tuttavia, la 911 R rinuncia all’alettone fisso a favore dello spoiler estraibile. Inoltre la parte posteriore della 911 R è più larga di 44 mm rispetto alla 911 Carrera. Questo la rende ancora più incollata alla strada e intensifica i classici punti di forza della 911: bassa, larga e piatta.

Elementi distintivi: il design essenziale della griglia della presa dell’aria del motore, con lo storico logo 911 R. Subito al di sotto: i terminali di scarico centrali, verniciati in nero, che generano l’inconfondibile sound di un motore aspirato purosangue.

Riferimento storico: le due strisce che si estendono per l’intera lunghezza della vettura. Eleganza da Motorsport, se può esistere un concetto del genere.

Nel cuore della parte posteriore della nuova 911 R si nasconde l’importante motore aspirato boxer a 6 cilindri. Questo propulsore pensato per raggiungere elevati regimi di rotazione, arriva fino a 8.500 giri/min. La sua cilindrata di 4 litri sviluppa 368 kW (500 CV), pari a una potenza per litro di 92 kW (125 CV). La coppia massima è 460 Nm a 6.250 giri/min.

Con innesti particolarmente ridotti del cambio manuale sportivo GT a 6 marce, la 911 R accelera in soli 3,8 s da 0 a 100 km/h, ammesso che siate lesti a usare la leva del cambio. La sua velocità massima raggiunge in 6a marcia i 323 km/h.

Una tale erogazione di potenza è possibile solo con un rapporto peso/potenza ridotto. Nella nuova 911 R questo rapporto è di soli 2,7 kg/CV.

La struttura leggera in Porsche ha una tradizione, che prosegue con coerenza anche nella 911 R. Il cofano anteriore e i parafanghi sono realizzati in materiale sintetico rinforzato con fibra di carbonio, il tetto è in magnesio, mentre lunotto posteriore e cristalli laterali posteriori sono realizzati in policarbonato. All’interno sono stati eliminati il climatizzatore automatico e il sistema Infotainment che, tuttavia, sono disponibili su richiesta senza sovrapprezzo. Anche i sedili posteriori sono stati eliminati. Pannelli porta con struttura leggera dotati di lacci di apertura e di elementi fonoassorbenti ridotti, nonché la batteria agli ioni di litio particolarmente leggera, disponibile come optional, contribuiscono alla riduzione di peso.

Ciò consente di ottenere un peso totale della vettura di soli 1.370 kg, aumentando la dinamica e il piacere di guida.

Il telaio della nuova 911 R è ripreso dalla 911 GT3 ed è estremamente sportivo anche nell’uso quotidiano. L’assetto è molto diretto e la vettura è ribassata come la 911 GT3. Tutti i sistemi di regolazione sono stati inoltre adattati al cambio manuale.

Ad esempio l’asse posteriore sterzante, specificamente adattato alla nuova 911 R, dirige le ruote posteriori nella direzione opposta rispetto alle ruote anteriori , alle basse velocità. Questo aumenta l’agilità, in particolare nelle curve strette. Durante manovre ad alta velocità, il sistema sterza le ruote posteriori nella stessa direzione delle ruote anteriori. Questo aumenta la stabilità, soprattutto a velocità elevate.

Un’auto con una tradizione straordinaria, senza compromessi, per il puro piacere di guida e per regalare emozioni estreme.

About fastforward

Leggi anche

La 911 GTS si fa in cinque

Porsche 911 GTS: prestazioni superiori e sound sportivo

La 911 GTS si fa in cinque By MFM Fabrizio Arnhold Efficienza e prestazioni, questo …

Lamborghini Blancpain Super Trofeo

Lamborghini Blancpain Super Trofeo: la finale mondiale a Imola

Scritto da Fabrizio Arnhold, world by mfm.it l primo week end stagionale – 22 e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *